Coronavirus in Italia, il bollettino del 22 febbraio: 9.630 contagi ma pochi tamponi

Sono i consueti numeri “domenicali” quelli contenuti nel report odierno. I nuovi contagi sono meno di 10.000 (9.630) per l’esattezza ma sono molto diminuiti anche i tamponi processati, poco più di 170.000 (ieri 80.000 in più). È quanto si legge nel bollettino di oggi, lunedì 22 febbraio 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

In realtà è ancora aumentata la percentuale tra test effettuati e casi di positività che si attesta intorno al 5,7%.

I decessi sono stati 274 (aumento di 42) e adesso il totale è vicinissimo ai 96.000 morti complessivi.

Resta il dato, piuttosto costante negli ultimi giorni, dell’aumento dei ricoveri: ci sono 375 pazienti in più in strutture ospedaliere (superata quota 20.000) di cui 24 in terapia intensiva.

Oggi scende finalmente il numero degli attuali positivi (quasi 1.000 in meno) considerato che i guariti o dimessi hanno superato le 10.000 unità.

Il maggior numero dei casi stavolta si registra in Emilia Romagna (1.847); poi la Lombardia (1.491) e la Campania (1.202): tutte le altre regioni hanno registrato meno di 1.000 casi.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

• Attualmente positivi: 387.903
• Deceduti: 95.992 (+274)
• Dimessi/Guariti: 2.334.968 (+10.335)
• Ricoverati: 20.273 (+375)
• di cui in Terapia Intensiva: 2.118 (+24)
• Tamponi: 38.229.611 (+170.672)

Totale casi: 2.818.863 (+9.630, +0,34%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 21 FEBBRAIO 2021

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 22 FEBBRAIO 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 22 FEBBRAIO 2021

COVID, QUATTRO CASI DI “VARIANTE INGLESE” AL CIVICO DI PALERMO

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI