Coronavirus in Italia, il bollettino del 26 ottobre: calo dei contagi, aumentano i morti

Si è registrato il calo fisiologico del dopo festivo: i nuovi contagi sono 17.012, in ampio calo rispetto a ieri. Ma va aggiunto che anche i tamponi processati sono molto meno, 124.686, circa 40 mila in meno rispetto a ieri, quando erano stati 161.880.

E purtroppo è ancora in salita il numero dei morti, ieri 141. È quanto si legge nel bollettino di oggi pomeriggio, lunedì 26 ottobre, diffuso dal Ministero della Salute.

I pazienti in terapia intensiva a causa del Covid sono aumentati di 76, raggiungendo quota 1.284. Le persone ricoverate in ospedale sono 12.997, 991 in più rispetto a ieri.

Sono 222.403 le persone positivi in isolamento domiciliare. I guariti e dimessi sono 268.626, 2.423 in più rispetti a ieri.La percentuale dei positivi sui tamponi effettuati si aggira intorno al 13,6%.

Per quanto riguarda il dato delle Regioni, è sempre la Lombardia ad avere il maggior numero di casi, oltre 3.500, la Toscana supera quota 2.000 e altre cinque regioni sono sopra i 1.000 casi.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

• Attualmente positivi: 236.684
• Deceduti: 37.479 (+141)
• Dimessi/Guariti: 268.626 (+2.423)
• Ricoverati: 14.281 (+1.067)
• di cui in Terapia Intensiva: 1.284 (+76)
• Tamponi: 14.778.688 (+124.686)

Totale casi: 542.789 (+17.012, +3,23%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 25 OTTOBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 26 OTTOBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI