Coronavirus Italia, bollettino del 3 dicembre: 23.000 contagi, quasi 1.000 morti!

Altri 23.225 contagi ma emersi attraverso 226.729 tamponi. È quanto si legge nel bollettino di oggi, giovedì 3 dicembre, diffuso dal Ministero della Salute. E’ stabile, al 10,2%, l’incidenza dei nuovi positivi al Covid rispetto al numero di tamponi effettuati: nello specifico i test sono stati 226.729. Ieri l’incidenza era al 10%.

E’ enorme il numero dei decessi, 993, il peggior dato di sempre, mai raggiunto nemmeno nei momenti più neri della prima ondata.

Sono 3.597 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, 19 meno di ieri. Si tratta in realtà, come sempre di un saldo tra ingressi e uscite, e per la prima volta la tabella indica il numero di ingressi in rianimazione nelle 24 ore, in questo caso 217.

I ricoverati nei reparti ordinari sono 31.772 , in calo di 682 unità rispetto al giorno precedente.

Lombardia, Veneto e Campania sono ancora oggi le regioni che registrano il maggiore aumento di casi Covid, rispettivamente con 3.751, 3.581 e 2.295 nuovi malati. Solo in Lombardia, nell’ultimo bollettino, si registrano 347 morti e 32 nuovi ingressi in terapia intensiva.

A seguire, le altre regioni con il maggiore aumento di positivi sono il Piemonte (2.230), il Lazio (1.769) e l’Emilia Romagna (1.766). La Puglia registra il maggior numero di nuovi ingressi in terapia intensiva (33).

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

• Attualmente positivi: 759.982
• Deceduti: 58.038 (+993)
• Dimessi/Guariti: 846.809 (+23.474)
• Ricoverati: 35.369 (-701)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.597 (-19)
• Tamponi: 22.561.071 (+226.729)

Totale casi: 1.664.829 (+23.225, +1,41%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 2 DICEMBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 3 DICEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI