Coronavirus in Italia, il bollettino del 30 ottobre: 31.000 contagi e 199 morti

Si è sfondata clamorosamente quota 30.000. I nuovi contagi in Italia sono 31.084, oltre 4.000 in più di ieri. I morti sono appena in calo ma sempre tanti: 199 (totale 38.321). È quanto si legge nel bollettino di oggi, venerdì 30 ottobre, diffuso dal Ministero della Salute.

Fra le Regioni spiccano i quasi 9.000 contagi della Lombardia, poi gli oltre 3.000 di Campania e Veneto.

Nuovo record di tamponi effettuati in un giorno: nelle ultime 24 ore sono 215.085 i test, circa 13.600 più di ieri quando ne sono stati fatti 201.452. Dai dati del ministero della Salute emerge inoltre che sono 16.994 i ricoverati nei reparti ordinari degli ospedali, con un incremento rispetto a ieri di 1.030 pazienti, mentre nelle terapie intensive ci sono oggi 1.746 persone, 95 più di ieri.

L’aumento degli attualmente positivi in un giorno è di 26.595 che portano il totale dei malati a 325.786. Molto più ridotto, invece, l’incremento dei guariti: 4.285 nelle ultime 24 ore per un totale di 283.567

L’epidemia è evidentemente in rapido peggioramento e si passerà presto al cosiddetto scenario 4 che imporrà nuove misure restrittive, soprattutto in alcune regioni. Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss non ha dubbi: “Situazione grave” e sottolinea che tutte le regioni italiane sono sopra il valore RT1. Sono 11, per la precisione, le regioni classificate a rischio elevato di una trasmissione non controllata del virus e 4 regioni (Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte) più la provincia di Bolzano sono nello scenario 4.

Piemonte e Lombardia hanno superato la soglia dell’Rt 2, sono rispettivamente a 2.16 e 2.09. La Provincia Autonoma di Bolzano e la Valle d’Aosta vicina al 2 (1.96). In altre 10 regioni italiane l’Rt ha superato la soglia dell’1.5. Hanno superato la soglia dell’Rt 1.5 la Calabria (1.66) l’Emilia Romagna (1.63), il Friuli Venezia Giulia (1.5), il Lazio (1.51), la Liguria (1.54), il Molise (1.86), la Provincia Autonoma di Trento Rt (1.5) la Puglia (1.65), l’Umbria (1.67) e la Valle d’Aosta (1.89). La Campania l’Rt è poco al di sotto dell’1.5, a 1.49.

Questo il quadro completo dei dati forniti dal Ministero della Salute:

• Attualmente positivi: 325.786
• Deceduti: 38.321 (+199)
• Dimessi/Guariti: 283.567 (+4.285)
• Ricoverati: 18.740 (+1.125)
• di cui in Terapia Intensiva: 1.746 (+95)
• Tamponi: 15.568.575 (+215.085)

Totale casi: 647.674 (+31.084, +5,04%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 29 OTTOBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 30 OTTOBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI