Coronavirus in Italia, il bollettino del 30 settembre: dati sempre alti, 1.851 casi

Restano alti i contagi nuovi in Italia, 1.851 nelle ultime 24 ore, con otto regioni italiane che denunciano numeri a tre cifre e con la Campania ancora una volta in testa alla “classifica” delle Regioni con più casi. È quanto emerge dal bollettino di oggi, mercoledì 30 settembre, diffuso dal Ministero della Salute.

L’incremento dei casi è di circa 200 più di ieri ma con circa 15mila tamponi in più: 105.564 contro 90.185. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 314.861.

In leggero calo l’incremento delle vittime: 19 contro le 24 registrate martedì, per un totale di 35.894. Nessuna regione fa registrare zero nuovi casi. Dopo la Campania (287) seguono il Lazio (+210), la Lombardia (+201), il Piemonte e la Sicilia (+170).

Sono 51.263 gli attualmente positivi al Covid 19 nel nostro paese, con un incremento di 633 malati nelle ultime 24 ore. Di questi, 280 sono ricoverati in terapia intensiva, 9 in più rispetto a martedì, 3.047 sono invece nei reparti ordinari (uno meno di ieri) e 47.936 sono in isolamento domiciliare, con un incremento di 625 nelle ultime 24 ore.

Sono 227.704 i dimessi e i guariti, 1.198 in più in un giorno.

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 29 SETTEMBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 30 SETTEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI