Coronavirus in Italia, il bollettino del 31 marzo: più contagi, meno ricoveri

Bollettini in ritardo oggi per colpa della Sicilia che ha comunicato i dati solo nel tardo pomeriggio. I nuovi contagi risalgono a quasi 24.000 unità (ieri 16.000) ma a fronte di 351.000 tamponi. È quanto si legge nel bollettino di oggi, mercoledì 31 marzo 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

E’ risalita, anche per effetto dell’impennata in Sicilia, la percentuale tra casi positivi e test effettuati che è del 6,8% (ieri era stata del 5,3%).

Sempre alto il numero dei morti, 467 (ieri 527, superata quota 109.000).

Sono 3.710 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 6 meno di ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite – secondo giorno consecutivo di calo -, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione sono 283 (269 ieri). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 29.180 persone, in calo di 51 unità rispetto a ieri.

In totale i casi da inizio epidemia sono 3.584.899, i morti 109.346. Gli attualmente positivi sono 562.508 (-324 rispetto a ieri), i guariti e dimessi 2.913.045 (+23.744), in isolamento domiciliare ci sono 529.618 persone (-267 ).

Tra le regioni: Lombardia +3.943 contagi, Sicilia 2.904, Veneto +2.317, Piemonte +2.298, Campania +2.016, Puglia +1.962, Toscana +1.538, Emilia-Romagna 1.490, Marche +807

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

• Attualmente positivi: 562.508
• Deceduti: 109.346 (+467)
• Dimessi/Guariti: 2.913.045 (+23.744)
• Ricoverati: 32.890 (-57)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.710 (-6)
• Tamponi: 49.902.657 (+351.221)

Totale casi: 3.584.899 (+23.904, +0,67%)

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 31 MARZO 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 31 MARZO 2021

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 30 MARZO 2021

SCANDALO COVID, LA SICILIA DEVE RIORGANIZZARSI

SCANDALO COVID, PARLA IL PROCURATORE DI TRAPANI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI