Coronavirus in Italia, il bollettino del 5 aprile: 10.600 contagi, pochissimi tamponi

Numeri teoricamente peggiorati in Italia ma in realtà troppo bassi per esprimere un giudizio. Era inevitabile, vista la Pasqua. Sono dimezzati sia i contagi che i tamponi. È quanto emerge dal bollettino di oggi, lunedì 5 aprile 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

In cifre i nuovi contagi sono stati 10.680 (ieri oltre 18.000) mentre i tamponi sono stati quasi 103.000 (erano stati 250 mila nell’ultima rilevazione).

Il rapporto tra casi positivi e test effettuati sale al 10,3% (ieri era stato il 7,1%) ma come detto il dato non appare del tutto attendibile.

I decessi sono stati 296, in calo rispetto agli ultimi giorni.

Sono 3.737 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in aumento di 34 unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 192 (ieri 195). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 28.785 persone, in aumento di 353 unità rispetto a ieri.

In aumento anche i ricoveri: 387 pazienti in più nelle strutture ospedaliere, altri 34 in terapia intensiva.

Tra le Regioni italiane, Emilia Romagna e Lazio oggi sopravanzano di poco la Lombardia (circa 1.400 casi per tutte e tre le regioni); poi Toscana, Campania e Sicilia con poco meno di 1.000 casi.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

• Attualmente positivi: 570.096
• Deceduti: 111.326 (+296)
• Dimessi/Guariti: 2.997.522 (+9.323)
• Ricoverati: 32.522 (+387)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.737 (+34)
• Tamponi: 51.302.838 (+102.795)

Totale casi: 3.678.944 (+10.680, +0,29%)

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 5 APRILE 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 5 APRILE 2021

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 4 APRILE 2021

LA MAPPA DELLE REGIONI DA DOMANI 6 APRILE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI