Coronavirus in Italia, il bollettino del 5 marzo: 24.000 contagi, 297 morti

Non subisce scossoni il dato dei contagi in Italia. Aumenta il numero dei contagi ma aumentano anche i tamponi processati. I nuovi contagi sono 24.036 a fronte di 378.463 tamponi processati (ieri 340.000). È quanto emerge dal bollettino di oggi, venerdì 5 marzo 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

Il rapporto tra test effettuati e casi positivi è dunque del 6,3%.

I decessi sono stati 297. Per l’ennesima volta sono aumentati i ricoveri: sono +267 in degenza ordinaria mentre +50 in terapia intensiva dove è di nuovo stata superata quota 2.500.

Tra le Regioni anche oggi è la Lombardia a fare registrare il numero più alto dei contagi (5.210) giustificando così il provvedimento di “arancione scuro”: a seguire Emilia Romagna (3.246), Campania (2.842), Piemonte (2.283). Sopra i mille anche Veneto, Lazio, Toscana, Puglia e Marche.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

Attualmente positivi: 456.470
Deceduti: 99.271 (+297)
Dimessi/Guariti: 2.467.388 (+13.682)
Ricoverati: 22.899 (+267)• di cui in Terapia Intensiva: 2.525 (+50)
Tamponi: 41.716.485 (+378.463)

Totale casi: 3.023.129 (+24.036, +0,8%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 4 MARZO 2021

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 5 MARZO 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 5 MARZO 2021

LA CORTE DEI CONTI BACCHETTA LA SANITA’ SICILIANA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI