Coronavirus in Italia, il bollettino dell’11 novembre: 33.000 contagi ma 623 decessi

Sembrano confermati i dati di leggerissimo miglioramento nella curva dei contagi: 32.961 contagi nelle ultime 24 ore, qualcosa in più di ieri ma con 225.000 tamponi. Rispetto all’impennata della scorsa settimana sembra che le misure restrittive stiano facendo effetto. È quanto si legge nel bollettino di oggi pomeriggio, mercoledì 11 novembre, diffuso dal Ministero della Salute.

Si registrano però 623 morti (totale a 42.953), un numero enorme – il più alto dal 6 aprile ad oggi – che però fanno riferimento evidentemente ai casi di contagio delle scorse settimane.

Sono 225.640 i tamponi per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, circa 8 mila più di ieri. Il rapporto tra positivi e test è del 14,6%, in calo di 1,5% rispetto a ieri.

E’ stata superata la soglia dei 3 mila pazienti in terapia intensiva per Covid in Italia. Con i 110 delle ultime 24 ore il totale è di 3.081 persone in rianimazione. Il limite massimo resta quello del 3 aprile scorso con 4.068 ricoverati in terapia intensiva.

Sono oltre 29 mila i ricoverati con sintomi per Covid in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Con l’incremento nelle ultime 24 ore di 811 il totale dei pazienti nei reparti ordinari è salito a 29.444. E’ stato così superato il tetto massimo raggiunto il 4 aprile scorso con 29.010 ricoverati.

Superata la soglia dei 600 mila malati di Covid. Con l’incremento di 23.248 nelle ultime 24 ore il totale è salito a 613.358.

Tra le regioni la Lombardia fa registrare 8.180 casi in 24 ore, poi Campania 3.166, Veneto 3.082, Piemonte 2.953. 

Questi i dati completi del Ministero della Salute:

• Attualmente positivi: 613.358
• Deceduti: 42.953 (+623)
• Dimessi/Guariti: 372.113 (+9.090)
• Ricoverati: 32.525 (+921)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.081 (+110)
• Tamponi: 17.965.836 (+225.640)

Totale casi: 1.028.424 (+32.961, +3,31%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 10 NOVEMBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’11 NOVEMBRE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI