Coronavirus in Italia, il bollettino dell’11 ottobre: +5.456 contagi, 26 morti

Altri 5.456 contagi in quella che sembra essere una “fotocopia” del bollettino di ieri, con 26 decessi, con 13 regioni con contagi a tre cifre e la Lombardia sopra i 1000. È quello che si legge nel bollettino di oggi, domenica 11 ottobre, diffuso dal Ministero della Salute.

Se la curva dei contagi è stabile va però segnalato che nelle ultime 24 ore sono stati processati 28mila tamponi in meno. A fronte dei 133.084 eseguiti nella giornata di venerdì, nelle ultime 24 ore ne sono stati fatti 104.658.

Il totale dei contagiati – compresi guariti e vittime – sale a 354.950. Il totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza sale a 36.166.

Tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva per Covid: nelle ultime 24 ore sono 30 i nuovi pazienti nelle rianimazioni che portano il totale a 420.

Crescono anche gli attualmente positivi, con un incremento di 4.246 nelle ultime 24 ore che porta il totale a 79.075: di questi, oltre a quelli in rianimazione, 4.519 sono ricoverati nei reparti ordinati (+183) e 74.136 sono in isolamento domiciliare (+4.033).

I dimessi e i guariti, infine, sono 1.184 più di ieri per un totale dall’inizio dell’emergenza di 239.709.

Tra le regioni, per il terzo giorno consecutivo, è la Lombardia ad avere l’incremento più alto, con 1.032 casi. Seguono la Campania (+633), la Toscana (+517), il Veneto (+438), il Piemonte (+409) e il Lazio (+371). Nessuna regione fa segnare zero nuovi contagiati.

Intanto il Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri, su Rai3, ha detto: “Oggi non ci sono le condizioni per tornare al lockdown, c’è bisogno di prendere tutti coscienza e farci carico di un necessario incremento di responsabilità. Il 31 marzo c’erano in terapia intensiva 4.023 pazienti, ieri 10 ottobre ce n’erano 390. E’ il segno della risposta che il sistema ha dato rispetto all’epidemia e negarla vuol dire che si è poco informati”

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 10 OTTOBRE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’11 OTTOBRE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI