Coronavirus in Italia, il bollettino dell’8 marzo: sfondata quota 100.000 morti

Oggi il dato che va in copertina è quello dei morti: non perché siano particolarmente tanti – sono stati 318 – ma perchè è stata sfondata quota 100.000 dall’inizio della pandemia. Un numero, rivisto dopo un anno circa dall’inizio del dramma, che assume proporzioni spaventose. È quanto si legge nel bollettino di oggi, lunedì 8 marzo 2021, diffuso dal Ministero della Salute.

In realtà i numeri di oggi risentono come sempre dell’effetto domenica: meno contagi e meno tamponi. I nuovi casi sono stati 13.900 (ieri 20.765) mentre i tamponi 184.000 (ieri 271.000). Il rapporto tra casi positivi e test è sempre intorno al 7,5%.

Il dato peggiore arriva dall’aumento dei ricoveri: ben 782 pazienti in più in ospedale di cui 95 in terapia intensiva che adesso sono di nuovo tornate a quota 2.700 pazienti.

In Italia ci sono ora 472.533 attualmente positivi, in calo di 329 rispetto alla giornata di ieri. I guariti e i dimessi dall’inizio dell’emergenza sono invece 2.508.732, con un incremento di 13.893 nelle ultime 24 ore.

Sono 2.700 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, 95 in più rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono 231 (ieri erano 161). Nei reparti ordinari ci sono invece 21.831 persone, in aumento di 687 unità rispetto a ieri.

La Regione peggiore oggi è l’Emilia Romagna con quasi 3.000 casi, la Lombardia “scende” al secondo posto con 2.300. Campania, Piemonte, Lazio e Toscana vanno sopra quota 1.000.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

• Attualmente positivi: 472.533
• Deceduti: 100.103 (+318)
• Dimessi/Guariti: 2.508.732 (+13.893)
• Ricoverati: 24.531 (+782)
• di cui in Terapia Intensiva: 2.700 (+95)
• Tamponi: 42.527.529 (+184.684)

Totale casi: 3.081.368 (+13.902, +0,45%)

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 7 MARZO 2021

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’8 MARZO 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DELL’8 MARZO 2021

VACCINO ASTRAZENECA, VIA LIBERA PER GLI OVER 65

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI