Coronavirus, in Sicilia il maggior numero in percentuale di pazienti ospedalizzati

La Sicilia, con l’11,5%, è la regione italiana con la maggiore percentuale dei casi di coronavirus ospedalizzati, secondo il rilevamento effettuato dalla Fondazione Gimbe.

In questa classifica, dietro la Sicilia ci sono Liguria (10,4%), Lazio (9,9%), Puglia (8,9%), Piemonte (8,6%), Abruzzo (8,2%), Basilicata (7,9%).

Secondo Nino Cartabellotta, presidente della Gimbe,“da fine luglio si rileva in Italia un incremento dei pazienti ricoverati con sintomi e in terapia intensiva, che sono aumentati rispettivamente da 732 a 3.625 e da 49 a 319. Il dato nazionale non lascia intravedere alcun sovraccarico dei servizi ospedalieri, iniziano ad emergere differenze regionali rilevanti”.

In particolare, al 6 ottobre ben 8 regioni registrano tassi di ospedalizzazione per 100.000 abitanti superiori alla media nazionale di 6,5: Lazio (13,9), Liguria (13), Campania (9,2), Sardegna (8,8), Sicilia (7,9), Piemonte (7,1), Abruzzo e Puglia (6,6).

PALERMO, SIGILLI ALLA PALESTRA VIRGIN

OASI TROINA, CONFESSA IL VIOLENTATORE DELLA RAGAZZA DISABILE

LA REGIONE ANNULLA IL CLICK DAY

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI