Coronavirus, Micciché: “Il ddl c’è e sarà approvato, la Sicilia non può reggere il Dpcm”

“Il Ddl c’è. Abbiamo fatto capire che la Sicilia non può reggere il Dpcm del Governo”. Lo sottolinea il presidente dell’Assemblea regionale Siciliana, Gianfranco Micciché, ospite in studio nel corso di Casa Minutella, in diretta su “BlogSicilia”, facendo il punto della situazione sulla presentazione del disegno di legge varato dalla giunta regionale, che (afferma) sarà “approvato entro una settimana. Il tempo di arrivare in Assemblea. Non è una sfida ma bisogna fare capire allo Stato che non ha compreso cosa succede in Sicilia, altrimenti ‘moriamo tutti’”.

Critica la sua posizione sulla gestione nazionale dell’emergenza: “Noi siamo un’isola in cui sono stati buttati 9 miliardi di PIL. L’errore colossale del Governo Conte è stato quello di considerare l’Italia tutta uguale ma non lo è. Ci hanno dichiarato zona rossa perché abbiamo avuto nella prima ondata un numero di contagiati inferiore a quello della provincia di Como. Sono stato a Favignana, tutto chiuso, gente disperata ma lì non c’è stato neanche un positivo. Si può fare fallire un territorio che non ha avuto un solo contagio'”

“Non dico che non ci sia il Covid19 – puntualizza – nell’Isola ma conosco il risultato: 9 miliardi di euro persi e meno 1% di morti rispetto all’anno scorso, come riporta l’Istat. Se abbiamo avuto l’1% di morti in meno rispetto all’anno scorso, ditemi… cos’è questa peste?”.

MUSUMECI E IL DDL: “NESSUNO QUI VUOL RIAPRIRE SUBITO”

BOLZANO FA DIETROFRONT. E CRACOLICI “PUNGE” MUSUMECI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 29 OTTOBRE 2020

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 29 OTTOBRE 2020

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI