Coronavirus: morto a Siracusa Calogero Rizzuto, direttore del parco archeologico

La nuova vittima del coronavirus in Sicilia è una persona molto conosciuta nella zona della Sicilia orientale: è il direttore del parco archeologico di Siracusa, Calogero Rizzuto, che era stato ricoverato in terapia intensiva dal 12 marzo dopo essere risultato positivo al coronavirus.

Rizzuto, che ha ricoperto il ruolo anche di soprintendente ai beni culturali, avrebbe manifestato alcuni sintomi e si sarebbe sottoposto al test che ha svelato l’infezione. È stato successivamente trasferito in ospedale, all’Umberto I di Siracusa, tenuto sotto stretta osservazione dai medici e poi nel reparto di terapia intensiva riservato ai casi più critici di covid-19.

Le prime notizie sembravano incoraggianti circa la reazione alle terapie. Erano scattati subito altri accertamenti per capire con quante persone era entrato in contatto il direttore del Parco archeologico di Siracusa.

La Procura di Siracusa aprirà un’inchiesta sulla sua morte. Il procuratore di Siracusa, Sabrina Gambino intende verificare eventuali omissioni o ritardi che abbiano inciso sul decorso.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI