Coronavirus, Musumeci alza la guardia: “Sono tempi di guerra, pronti a nuovi sacrifici”

Il Governatore siciliano Musumeci tiene alta l’attenzione sul problema della diffusione del contagio da Coronavirus. “Siamo in tempi di guerra – ha detto a Radio24 nel corso di una intervista – e siamo coscienti che bisogna fare ancora sacrifici per evitare grandi problemi”.

“Abbiamo comprato 2 milioni di tamponi rapidi per renderci autonomi e guardare ai prossimi mesi senza ansia – ha continuato Musumeci – abbiamo una sufficiente dotazione di vaccini anti influenzali per fare fronte alle richieste”.

Musumeci dice anche che le varie strutture sanitarie sono pronte a fronteggiare una situazione ancora più grave: “Lavoriamo sulle strutture ospedaliere per rendere sicuri gli accessi al Pronto soccorso e qualche struttura del territorio sarà dedicata interamente a questo, come si faceva in tempo di guerra“.

PICCHIAVANO EXTRACOMUNITARI PER ODIO RAZZIALE, SGOMINATA UNA GANG A MARSALA

TRUFFA PER INTASCARE FONDI EUROPEI, 8 DENUNCIATI NEL MESSINESE

 

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI