Coronavirus: positivo monsignor Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo

L’Arcivescovo di Palermo Mons. Corrado Lorefice è risultato positivo al tampone per l’identificazione del virus COVID-19. “Le sue condizioni di salute non destano alcuna preoccupazione – riferisce la Diocesi – e l’Arcivescovo è costantemente monitorato così come prevedono i protocolli sanitari specifici”.

Negli ultimi giorni Lorefice non ha presieduto celebrazioni pubbliche, né effettuato incontri, preferendo lavorare via web, proprio perché già allertato di un possibile contatto a rischio. Il contagio potrebbe essere avvenuto infatti per un contatto con un positivo alla riunione della Conferenza episcopale siciliana a Messina: il positivo in questione avrebbe quasi subito allertato i presenti; anche l’Arcivescovo di Messina, Carmelo Accolla, è risultato positivo al tampone.

Di seguito, un messaggio dell’Arcivescovo di Palermo (diffuso dalla Diocesi stessa) in cui rassicura sulle sue condizioni:

“Carissime, carissimi,

come in una famiglia dove si condividono gioie e trepidazioni, desidero essere io a comunicarvi che sono risultato positivo al test del coronavirus Covid-19.

In questi mesi ho attraversato accanto a molti di voi una circostanza che per tanti si è purtroppo rivelata particolarmente dura e dolorosa, ma come ho sempre detto la ‘bella’ fede che condividiamo ci sostiene serenamente nella speranza.

In questi giorni mi sottoporrò agli esami clinici e radiologici del protocollo sanitario previsto per iniziare subito la terapia.

Certo del vostro affetto – per me motivo costante di gratitudine al Signore – invochiamo insieme Maria nostra Madre e nostra Sorella, esperta custode di speranza e di pazienza. A Lei e a S. Rosalia affidiamo quanti in questo tempo di prova sono afflitti da questo subdolo virus, per le loro famiglie e per quanti si spendono per la salute di tutti, con infaticabile passione e con amore.

Aspettando con fiducia di tornare presto anche ‘fisicamente’ tra di voi, vi benedico di cuore.

Vostro + don Corrado”.

VACCINO ANTI-COVID, È PSICOSI ASTRAZENECA IN SICILIA

MEDICI DI FAMIGLIA A MUSUMECI: “DISTORCE LA REALTA’”

CARFAGNA: “RECOVERY OPPORTUNITÀ IRRIPETIBILE PER LA SICILIA”

CANICATTÌ, SEQUESTRATI DUE CHILI DI MARIJUANA 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI