Coronavirus, sospensione del pagamento dei mutui? La Sicilia esclusa dal decreto

La Sicilia, come le altre regioni a statuto speciale, è stata esclusa dalla possibilità di sospendere il pagamento delle quote capitali dei mutui in atto, pari a tre miliardi di euro. Il decreto del governo sugli aiuti economici per 25 miliardi di euro prevede la possibilità delle sospensione dei pagamenti, in scadenza quest’anno col rinvio all’anno successivo a quello di conclusione di ciascun piano di ammortamento contrattuale, ma riguarda solo le Regioni a statuto ordinario e gli enti locali.

L’assessore all’Economia, Gaetano Armao, intanto ha inoltrato una istanza al Ministero dell’Economia per chiedere la proroga al 31 dicembre del 2020 del termine ultimo per trovare l’accordo con lo Stato sulle riforme per ridurre la spesa corrente.

Il termine precedentemente fissato era quello di fine marzo. Domani ci sarà la riunione della commissione paritetica Stato – Regione che affronterà la questione. Se non fosse accolta la richiesta la Sicilia si ritroverebbe costretta a spalmare in soli tre anni, anzichè 10, il disavanzo di 2 miliardi. Il rinvio darebbe fiato alla Regione in questa fase d’emergenza.

Inoltre è ancora aperto il negoziato sull’utilizzo di parte dei fondi che la Sicilia versa allo Stato come contributo al risanamento della finanza pubblica.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI