Coronavirus, torna l’incubo a Villafrati: molti contagi, chiusi asilo e scuola materna

Torna la paura a Villafrati, in provincia di Palermo. Negli ultimi giorni i casi di Covid-19 sarebbero saliti considerevolmente, probabilmente a causa di un banchetto molto affollato in occasione di un anniversario.

A partecipare all’evento sarebbero state 150 persone, tra cui qualcuno che lavora in una delle scuole del paese e anche un alunno. Grazie all’esecuzione di 150 test rapidi, sono stati scoperti 16 positivi, ma si attendono ancora i risultati di 60 tamponi.

Nel corso di una diretta Facebook il sindaco, Francesco Agnello, ha espresso tutto il suo dissenso e la rabbia per quello che sta accadendo nel paese, sottolineando che la situazione sta diventando seria e che si sta muovendo per prendere dei provvedimenti. Agnello ha aggiunto che 150 persone che partecipano a una festa “mostrano un comportamento irresponsabile e lasciano sola un’amministrazione, un sindaco e tutto coloro che lavorano per salvare vite”.

Infine, il primo cittadino, prendendo atto della situazione, ha deciso di chiudere l’asilo e la scuola materna.

Villafrati, nello scorso mese di marzo, era stata dichiarata “zona rossa” con una ordinanza del presidente della Regione Musumeci dopo che erano emersi 62 casi di contagio all’interno di una Residenza sanitaria Assistita (Rsa) per anziani (nella foto).

MUSUMECI FIRMA LA NUOVA ORDINANZA CON MISURE PIU’ RIGIDE

CORONAVIRUS IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 27 SETTEMBRE 2020

CALTANISSETTA, SEI POSITIVI AL SEMINARIO VESCOVILE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI