Coronavirus, troppi contagi: chiude Villa Maria Eleonora Hospital. Indaga la Procura

Domani, giovedì 16 aprile, chiuderà Villa Maria Eleonora Hospital dove attualmente sono rimasti ricoverati solo quattro pazienti. La notizia, per certi versi attesa visti i grandi numeri di contagiati, dovrebbe in tempi brevi trovare conferma dalla direzione della clinica ed è stata resa nota da Rosario Lo Piccolo, coordinatore provinciale della Sanità privata della Cisl Fp Palermo Trapani.

Lo Piccolo, la settimana scorsa, aveva scritto una lettera diffida ai vertici della clinica, sollecitando azioni immediate a tutela dei pazienti e del personale e rimarcando come “alla fine di questo momento ognuno si assumerà le responsabilità di questa gestione. In seguito alle ulteriori verifiche effettuate la struttura sospenderà le attività. Gli operatori sanitari e i medici seguiranno le disposizioni previste a livello nazionale e regionale, relative ai casi di positività o di non positività accertata al Coronavirus”.

La Cisl Fp Palermo Trapani sottolinea la necessità di un sistema di controllo e dispositivi di protezione per tutto il personale sanitario. “Unico modo per evitare l’accendersi di focolai – afferma Lo Piccolo – è mantenere l’allerta altissima, attuare un meccanismo di monitoraggio preciso e puntuale e garantire la sicurezza di chi è in prima linea in ogni realtà ospedaliera e sanitaria”.

Sulla situazione di Villa Maria Eleonora la Procura ha già aperto un fascicolo di atti relativi. Si tratta di accertamenti finalizzati a capire se ci siano estremi di reato e se siano stati osservati i protocolli di sicurezza disposti per evitare la diffusione del contagio. Allo stato non è stata ipotizzata una accusa. Titolare del fascicolo è il procuratore aggiunto Ennio Petrigni. Al vaglio dei pm c’è la relazione dei carabinieri del Nas.

DIVENTANO 35 I CASI DI POSITIVITA’ AL MARIA ELEONORA HOSPITAL

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI