Coronavirus, Vittoria “zona rossa”? Per ora no, ma aumentano i contagi

Resta estremamente delicata la situazione a Vittoria. I contagi stanno aumentando ed è stata ormai raggiunta la quota di 250 positivi. La situazione è monitorata costantemente perchè non si escluda che debba essere decisa la “zona rossa”, peraltro paventata nei giorni scorsi dal presidente della Regione Musumeci.

Una situazione vissuta con una certa tensione perchè Vittoria, in provincia di Ragusa, è un centro molto grosso (65.000 abitanti) e di grande rilevanza economica per tutta la zona. La “zona rossa” provocherebbe evidentemente un grande danno.

Per il momento le restrizioni sono quelle decise dalla commissione prefettizia che disegnano comunque uno scenario abbastanza rigido. Le scuole “Portella delle Ginestre” e “Consolino” sono state chiuse con disposizione di sanificare i locali.

E l’ipotesi prevalente, per il momento, è quella di adottare decisioni sulla falsariga di quella presa da molti sindaci e cioè quello di vietare o limitare al massimo il transito nelle principali vie cittadine dalle 21 alle 5 del mattino successivo.

Da segnalare che a Vittoria è già in corso la campagna elettorale: si vota infatti il 22 novembre dopo lo scioglimento per mafia deciso dal Consiglio dei Ministri.

CORONAVIRUS, I DATI DELLA SICILIA DEL 22 OTTOBRE

CORONAVIRUS, TORRETTA DICHIARATA “ZONA ROSSA”

BARRICATO IN CASA CON IL FIGLIO IN OSTAGGIO: SI E’ ARRESO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI