Coronavirus, volo Roma-Palermo in overbooking: più arrivi in Sicilia che partenze

Sebbene i collegamenti aerei siano ormai limitati a due voli (andata e ritorno) al giorno tra Roma e gli scali di Palermo e Catania, gli arrivi in Sicilia continuano ad essere superiori al traffico aereo in partenza: il secondo volo Alitalia della giornata di oggi tra Roma e Palermo è andato in overbooking, con oltre 180 passeggeri a bordo; il primo era atterrato con 84 persone a bordo.  Meno numerose invece le presenze in partenza dal Falcone-Borsellino con destinazione Fiumicino: stamattina i passeggeri sono stati 45, nel pomeriggio 95. Ieri, complessivamente, erano partite per Roma 100 persone, e arrivate da Fiumicino 169.

Numeri in forte calo anche nell’aeroporto di Catania che, come lo scalo di Palermo, effettua due soli collegamenti con Roma, che normalmente è la tratta nazionale più trafficata d’Italia: stamattina il volo per Fiumicino aveva 82 passeggeri a bordo, mentre quelli arrivati dalla Capitale sono stati 124. Nel pomeriggio sono previsti 90 arrivi da Fiumicino e si sono prenotate 147 persone per Roma, ma, secondo stime degli esperti, ne dovrebbero partire meno di cento. Ieri da Catania sono andate a Roma 151 persone e dalla Capitale ne sono arrivate 259.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI