Corruzione elettorale, condannato l’ex sindaco di Vittoria Giovanni Moscato

Un anno e quattro mesi di reclusione per corruzione elettorale, due anni di sospensione dai pubblici uffici: è questa la condanna per l’ex sindaco di Vittoria Giovanni Moscato decisa dal Gup di Catania Stefano Montoneri al processo denominato “Exit poll”.

È stato invece assolto il consigliere comunale del Pd, Francesco Cannizzo. Sono stati rinviati a giudizio tutti gli altri protagonisti dell’inchiesta, tra i quali i fratelli Nicosia, Giuseppe (ex sindaco) e Fabio (già consigliere comunale) che insieme ad altri imputati dovranno comparire il 13 dicembre davanti al collegio giudicante del Tribunale di Ragusa e rispondere anche del reato di scambio di voto politico-mafioso.

L’inchiesta della Procura distrettuale antimafia di Catania fece scalpore e portò allo scioglimento per mafia del comune di Vittoria. La pena detentiva di Moscato è stata sospesa.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI