Danno d’immagine al Comune di Catania: due condanne in appello in Corte dei Conti

L’ex direttore dei servizi di Igiene pubblica del Comune di Catania (Orazio Fazio) e l’ex ragioniere generale (Massimo Rosso) sono stati condannati anche in appello dalla Corte dei Conti per danno all’immagine del Comune in relazione all’inchiesta ‘Garbage affair’ su appalti per la raccolta di rifiuti (inchiesta per la quale i due hanno patteggiato rispettivamente condanne a 3 anni e 4 anni).

Pur confermando le condanne, la Corte dei Conti ha riformato in appello gli importi: Orazio Fazio dovrà versare 43.884 euro (anziché 102.500 euro), mentre Massimo Rosso dovrà pagare 34.484 euro (anziché 25.500).

I giudici hanno rivalutato l’importo citando caso per caso i capi di imputazione e le condanne penali subite.

PNRR, MUSUMECI: “DRAGHI AVREBBE FATTO BENE A SENTIRE LE REGIONI”

SEQUESTRATA UNA PIANTAGIONE CON MILLE PIANTE DI CANAPA: DUE ARRESTI NEL CATANESE

TRUFFA ALLO STATO, SOSPESI TRE IMPRENDITORI MESSINESI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI