Covid, a Palermo la “zona rossa” non basta: crescono tutti gli indicatori

Nonostante Palermo sia in “zona rossa”, crescono tutti gli indicatori del contagio da Covid. Le limitazioni in città non sembrano bastare, visti i tanti assembramenti anche durante il 25 aprile. E la campagna vaccinale, in tutta la Sicilia, non procede così velocemente come dovrebbe.

In base ai dati pubblicati dal Dipartimento della Protezione Civile, nella giornata del 25 aprile si sono registrati 378 nuovi positivi, mentre il giorno precedente erano stati 344. Nella settimana che va dal 19 al 25 aprile, i nuovi positivi nella Città Metropolitana sono 2.662 (nella settimana 18-24 aprile erano 2.530), e il rapporto di nuovi positivi settimanali per 100 mila abitanti è pari a 219,22, lontano dalla soglia dei 250 ma comunque in crescita rispetto agli scorsi sette giorni, quando il valore era di 208,35.

In Sicilia, invece, i dati del contagio sono leggermente in flessione. L’iniziativa “Open Weekend” si è conclusa con oltre 103 mila dosi inoculate da giovedì; non un boom come la prima edizione. Per questo motivo, la Regione ha deciso di “aprire” agli over 80, che da oggi potranno vaccinarsi senza prenotazione.

CONTRABBANDO DI SIGARETTE TRA PALERMO E NAPOLI: BLITZ DELLA FINANZA

VACCINI, DA OGGI NIENTE PRENOTAZIONE PER GLI OVER 80 

CALTANISSETTA, FERMATO UN RAVE PARTY

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI