crisi finanza locale orlando e musumeci a colloquio

Covid a Palermo, Musumeci pronto a revocare la “zona rossa” ma i dati sono incerti

Oggi scade il provvedimento che istituisce la “zona rossa” a Palermo e nei comuni limitrofi. Secondo quanto riportato sul Giornale di Sicilia, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, starebbe pensando a non prorogare l’ordinanza nonostante il sindaco del capoluogo, Leoluca Orlando, continua a essere molto preoccupato.

La decisione sarà presa in queste ore, una volta letti i dati che l’Asp e il commissario per l’emergenza a Palermo, Renato Costa, illustreranno nella loro relazione. Il trend è sceso dai 241 contagi ogni 100 mila abitanti di una settimana fa ai 218 delle ultime 48 ore, quindi ben lontano dalla soglia di 250, e anche la pressione sugli ospedali si sta allentando. Quello che resta stabile è la presenza di varianti del virus, anche se non ci sono nuovi focolai aggressivi. Appena due giorni fa, inoltre, si sono registrati 584 casi in più a Palermo e provincia e i dati sono cominciati a scendere solo ieri.

La scelta sulla zona rossa sarà anche politica. Il governatore, infatti, è pressato dagli alleati di centrodestra e da tutte le associazioni di categorie degli imprenditori per riaprire la città nonostante il sindaco Orlando continui a sottolineare che la situazione è critica.

DROGA, 26 ARRESTI NEL MESSINESE 

COVID, A PALERMO E PROVINCIA L’INCIDENZA SCENDE A 218

COVID IN SICILIA, UN NUOVO COMUNE IN “ZONA ROSSA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI