Covid, accordo Italkali – Distretto Meccatronica: 20 mila mascherine per le miniere

É stato raggiunto un accordo tra Italkali (azienda siciliana leader in Italia nell’estrazione e nella lavorazione di salgemma) e le aziende del Distretto Meccatronica della Sicilia, che all’inizio della pandemia hanno riconvertito le linee per la produzione di Dpi, completando la filiera sanitaria. Il gruppo Italkali ha commissionato alle imprese di Meccatronica la fornitura di uno stock di 20 mila tra mascherine chirurgiche e Ffp2 ‘made in Sicily’: i Dpi sono destinati ai lavoratori nelle miniere di Petralia, Racalmuto e Realmonte e al personale amministrativo.

“Si tratta di un accordo che ha un grande valore simbolico – dice il presidente di Meccatronica, l’ingegnere Antonello Mineo – E’ proprio per operazioni di questo tipo che le imprese del Distretto hanno investito per la riconversione, facendo grandi sforzi in termini finanziari”.

“Il rammarico che abbiamo – aggiunge Mineo – è che ci saremmo aspettati un approccio simile da parte della pubblica amministrazione: non abbiamo mai chiesto corsie preferenziali perché conosciamo bene il rischio d’impresa ma un riconoscimento concreto per gli sforzi compiuti, questo sì. Invece constatiamo che al personale della pubblica amministrazione, persino agli operatori della sanità, vengono assegnati Dpi ‘made in Cina’, senza alcuna garanzia per la salute e la sicurezza”.

PALERMO, APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE MA SALTA IL MUTUO DEL TRAM

INCHIESTA SULLE REGIONALI DEL 2017: INDAGATO ANCHE CATENO DE LUCA

L’ITALIA TORNA “ROSSA”: PERMESSI E DIVIETI DAL 31 DICEMBRE AL 3 GENNAIO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI