Covid, aggiornamento del piano vaccinale: ecco le cinque categorie prioritarie

È stata redatta la bozza del terzo aggiornamento del piano vaccinale anti-Covid. Il nuovo documento, che dovrà essere discusso in una Conferenza Unificata, è il frutto di un confronto costante tra i tecnici del Ministero della Salute e le Regioni e contiene alcune novità di rilievo che hanno l’obiettivo di accelerare la campagna.

Vengono indicate le cinque categorie prioritarie:

Categoria 1: Elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave);

Categoria 2: Persone di età compresa tra 70 e 79 anni;

Categoria 3: Persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni;

Categoria 4: Persone con comorbidità di età inferiore a 60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili;

Categoria 5: Resto della popolazione di età inferiore a 60 anni.

Sono inoltre considerate prioritarie, a prescindere dall’età e dalle condizioni patologiche, le categorie con personale docente e non docente, scolastico e universitario, Forze armate, di Polizia e del soccorso pubblico, servizi penitenziari e altre comunità residenziali.

Deve procedere in parallelo, però, la campagna vaccinale nella cosiddetta “fase 1”, quella che prevede i cittadini over 80, chi ancora non ha aderito tra il personale sanitario e sociosanitario, tutti i soggetti che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie, i soggetti di età dai 70 ai 79 e, a seguire, quella dei soggetti di età dai 60 ai 69 anni.

COVID, LE DICHIARAZIONI DI MUSUMECI

VACCINO, SICILIA SESTA PER DOSI SOMMINISTRATE 

COVID, IN SICILIA ALTRE CINQUE “ZONE ROSSE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI