Covid, anche la Sicilia verso le riaperture. E il governo ragiona sul coprifuoco

Sicilia verso le riaperture e governo nazionale che pensa seriamente di allentare la tensione sul “coprifuoco”. Inizia una settimana cruciale sul fronte delle misure anti-Covid, tra riunioni per definire i cambi di colore e quelle che valuteranno l’orario di rientro per tutti.

Da oggi sono solo tre le regioni in arancione (Sicilia, Sardegna e Valle D’Aosta), le altre sono in giallo. Ma anche chi è in arancione spera in un consolidamento della tendenza e di poter presto riaprire, così come vari settori: il wedding supportato dalle regioni chiede di riaprire prima della data fissata dal decreto; anche per le palestre e i ristoranti al chiuso potrebbe esserci un anticipo sui tempi.

E il coprifuoco? Oltre a una nuova roadmap per le riaperture, cabina di regia e Cts dovrebbero dare il loro ok a una revisione dell’orario: molto probabile che venga spostato di almeno un’ora (alle 23), ma si discute sulla possibilità di portarlo anche alla mezzanotte.

VACCINI, A PALERMO VIA ALLE PRENOTAZIONI PER i 16-59 ANNI CON LIEVI PATOLOGIE

L’EUROPA VOLTA LE SPALLE AD ASTRAZENECA

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 9 MAGGIO 2021

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 9 MAGGIO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI