Il decreto Covid: coprifuoco alle 23 da mercoledì, novità per le riaperture

Novità per il coprifuoco e per il calendario delle riaperture. Sono questi i nodi fondamentali su cui si basa il nuovo decreto legge Covid, approvato dal Consiglio dei Ministri (la cui riunione è stata preceduta dalla cabina di regia).

Il decreto legge dovrebbe risultare in Gazzetta Ufficiale già nella giornata di martedì 18 maggio e dunque entrerà in vigore da mercoledì 19 maggio: da quella data il coprifuoco viene spostato alle ore 23, per poi procedere progressivamente nelle prossime settimane fino alla sua eliminazione (indicata per il 21 giugno). Lo stesso 19 maggio ci sarà un “esperimento”: il coprifuoco non varrà per gli spettatori della finale di Coppa Italia di calcio fra Atalanta e Juventus, in programma a Reggio Emilia.

Nel frattempo (con la modifica dei parametri RT di riferimento) tre regioni saranno zona bianca dall’1 giugno: sono Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Nelle regioni in zona bianca restano in vigore solo le regole di comportamento e prevenzione (mascherina, distanziamenti); in questa aree non è in vigore il coprifuoco.

Tra i vari provvedimenti: i centri commerciali potranno riaprire nei weekend dal 22 maggio; aperture delle palestre il 24 maggio, quella delle piscine al chiuso il 1 luglio; ristoranti e bar potranno servire al chiuso dall’1 giugno; tutte le competizioni sportive potranno essere svolte in presenza di pubblico (limitata) dall’1 giugno. I matrimoni potranno ripartire dal 15 giugno, ma solo con “green pass” per tutti i presenti. Discoteche e sale da ballo restano chiuse. Sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò ripartono dall’1 luglio.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 17 MAGGIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 17 MAGGIO 2021

VACCINI: TRE GIORNI DI OPEN DAY CON ASTRAZENECA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI