Covid, il bollettino della Sicilia del 13 marzo: quasi 5.000 casi, occorre prudenza

Ancora 4.803 nuovi contagi, il Covid non molla la presa. I numeri subiscono l’effetto della giornata prefestiva (tutti i valori sono più bassi) ma l’isola registra il terzo peggior dato in Italia dopo  Lazio e Campania. É quanto si legge nel bollettino di oggi, domenica 13 marzo 2022, diffuso dal Ministero della Salute.

I tamponi sono stati meno di 30.000, l’incidenza è al 16,14%, più alta della media nazionale.

Poche variazioni anche nel “saldo” ospedaliero mentre sono pochi anche i guariti, gli attuali positivi sono di nuovo quasi 230.000.

Resta basso solo il numero dei decessi. Ma il suggerimento resta quello di continuare a mantenere la massima prudenza nei comportamenti quotidiani.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

Attuali positivi: 228.192 (+3.870)
Deceduti: 9.737 (+9)*
Dimessi/guariti: 618.881 (+2.118)

Ricoverati totali: 895 (-1)
Ricoverati in terapia intensiva: 66 (-2)

Totale casi: 856.810 (+4.803)*
Tamponi: (+29.752)

NOTA: La regione Sicilia comunica che sul numero complessivo dei casi confermati comunicati in data odierna, n. 1194 sono relativi a giorni precedenti al 12/03/22 (di cui n. 1168 del 11/03/22) e che i decessi riportati in data odierna si riferiscono ai seguenti giorni: n. 1 il 12/03/2022 – n. 7 il 11/03/2022 – n. 1 il 10/03/2022.

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 13 MARZO 2022

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 13 MARZO 2022

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 12 MARZO 2022

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI