Covid, il bollettino della Sicilia del 17 marzo: altri 6.200 contagi, 18 morti

Scende appena l’incidenza ma non la curva dei contagi. E si tornano a fare tanti tamponi, a conferma di come il Covid sia ancora molto presente, sebbene meno insidioso grazie ai vaccini. É quanto si legge nel bollettino di oggi, giovedì 17 marzo 2022, diffuso dal Ministero della Salute.

I nuovi casi, nello specifico sono stati 6.230 (e altri 2.500 dei giorni precedenti vengono esclusi da questo conteggio sempre più farraginoso), i tamponi sono stati poco più di 40.000 e l’incidenza è scesa al 15,28%. I decessi sono stati 18 ma il dato è “spalmato” su parecchi giorni.

Non cresce di molto il dato dei guariti e infatti gli attuali positivi crescono di oltre 4.000 unità (e su questo dato si comincia a dubitare fortemente, vedrete che nei prossimi giorni il numero dei guariti aumenterà a dismisura, quando il calcolo sarà aggiornato con tempismo).

Nemmeno dai reparti ospedalieri arrivano notizie particolarmente buone: tre pazienti in meno in strutture ordinarie e tre in più in terapia intensiva.

Questo il quadro completo dei dati del Ministero:

Attuali positivi: 231.815 (+4.237)
Deceduti: 9.814 (+18)*
Dimessi/guariti: 642.060 (+4.460)

Ricoverati totali: 939 (-3)
Ricoverati in terapia intensiva: 65 (+3)

Totale casi: 883.689 (+6.230)*
Tamponi: (+40.754)

La Regione Sicilia comunica che sul numero complessivo dei casi confermati comunicati in data odierna, n. 2485 sono relativi a giorni precedenti al 16/03/22 (di cui n. 1523 del 15/03/22, n. 812 del 14/03/22, n. 50 del 13/03/22, n. 79 del 12/03/22, n. 8 del 11/03/22) e che i decessi riportati in data odierna si riferiscono ai seguenti giorni: N. 6 IL 16/03/2022 – N. 8 IL 15/03/2022 – N. 1 IL 23/02/2022 – N. 1 IL 14/01/2022 – N. 1 IL 27/12/2021 – N. 1 IL 22/12/2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 17 MARZO 2022

I DATI ANALITICI DELLA SICILIA DEL 17 MARZO 2022

CONFRONTA I DATI CON QUELLI DI IERI, 16 MARZO 2022

COVID IN SICILIA, AUMENTO DEI NUOVI CASI (+25,4%) NELL’ULTIMA SETTIMANA: I DATI GIMBE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI