Covid in Sicilia, Gaggi chiede la zona rossa. “Preoccupati per la variante inglese”

Presto ci sarà una nuova “zona rossa” in Sicilia. Il sindaco di Gaggi, comune nel Messinese, Giuseppe Cundari, ha accolto la proposta del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp Messina e ha richiesto al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, “l’istituzione della zona rossa al fine di contenere e contrastare il diffondersi del Coronavirus“.

“Ciò che desta particolare preoccupazione – ha dichiarato il sindaco – è la presenza in qualcuno della “variante inglese” del Covid, che risulta molto contagiosa e aggressiva”. I contagi, infatti, sono cresciuti negli ultimi giorni e hanno reso necessaria la richiesta della zona rossa.

L’Asp Messina ha certificato l’alto numero di casi Covid positivi al tampone molecolare riscontrati nel Comune di Gaggi, dove si è passati dal contagio zero di qualche giorno fa all’attuale dato di 22 positivi.

MUSUMECI: “PRONTI A COMPRARE DOSI SPUTNIK SE I VACCINI NON ARRIVANO”

SPARATORIA ALLO ZEN, PARLA UNA TESTIMONE: ALTRI 4 FERMATI

VACCINO A DOMICILIO PER I FRAGILI, SISTEMA IN DIFFICOLTÀ

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI