Covid in Sicilia, il 70% dei ricoverati non è vaccinato. Razza: “Vaccino unica barriera”

In Sicilia oltre il 70% dei ricoverati non è vaccinato. È questo il preoccupante dato che emerge da uno studio dell’assessorato regionale alla Salute; precisamente il 70,8% sui 120 ricoverati Covid sull’Isola non ha ricevuto nemmeno una dose del siero.

Come riportato da ‘La Sicilia’, a Catania su 20 ricoverati soltanto uno ha fatto il richiamo e tre la prima dose; a Palermo il 50% dei pazienti Covid è senza copertura, mentre a Messina si registra solo un vaccinato su sei ricoverati. Il trend è simile anche nelle altre province siciliane.

Ruggero Razza, assessore regionale alla Salute, è molto chiaro su questo aspetto: “Viene sfatato il mito di una vaccinazione che non sia utile o addirittura che non protegga dal nuovo tipo di contagio. Il dato per noi importante è che il vaccino produce un minore impatto sulle strutture ospedaliere e quindi diventa importantissimo proseguire la campagna in Sicilia”.

Per accelerare la campagna vaccinale, che in Sicilia va a rilento con le prime dosi, Razza dice che “stiamo lavorando con i sindaci, con attenzione soprattutto alle fasce più giovani e ai luoghi della movida e del turismo. Serve la vaccinazione di prossimità“.

INCIDENTE A VILLAGRAZIA DI CARINI: MUORE UN RAGAZZO DI 16 ANNI

MAFIA, MAXI BLITZ CONTRO UN CLAN PALERMITANO

ARS, APPROVATE DUE LEGGI: SCONTRO IN AULA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI