Covid in Sicilia, Musumeci: “La ‘zona gialla’ può arrivare in qualsiasi momento”

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, è intervenuto nel corso dell’incontro con i giornalisti a Palazzo d’Orleans, a Palermo, per il tradizionale scambio di auguri di fine anno, e ha fatto il punto della situazione riguardante il Covid in Sicilia, lanciando un invito alla prudenza in vista dei prossimi giorni.

C’è stata una crescita vertiginosa dei contagi e adottare misure serve per rispondere a una domanda da parte del territorio – afferma – . Sono aumentate le prime dosi e c’è un’opera di conversione da parte di chi sembrava irriducibile. Stiamo cercando di vaccinare quante più persone possibile. Stiamo valutando nuovo personale per gli hub, visto che eravamo abituati a numeri diversi”.

“La variante Omicron è veloce ma non è così violenta come il virus della prima fase – continua – . Non siamo ancora in zona gialla ma potremmo esserlo in qualsiasi momento, i parametri sono ai limiti. La comunità siciliana ha rispettato le norme; ora a Capodanno non si faccia lo stesso errore dello scorso anno e che poi ci ha costretti a restare in zona rossa per oltre un mese. Siamo convinti non di restare in zona bianca ma possiamo contenere la diffusione del virus e i problemi che questa comporterebbe”.

COVID, LA CAMPAGNA VACCINALE ACCELERA: PICCO DI INOCULAZIONI GIORNALIERE, OLTRE 619MILA

COVID IN SICILIA, AUMENTA IL NUMERO DI FOCOLAI MA GLI OSPEDALI “TENGONO”: I DATI DEL DASOE

RICETTAZIONE E TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI, SEQUESTRATE DUE SOCIETÀ NEL PALERMITANO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI