Covid in Sicilia, nei drive-in oltre 30mila tamponi rapidi: individuati 930 positivi

Sono stati 30.620 i tamponi rapidi effettuati, in meno di 48 ore, per la campagna di monitoraggio del Coronavirus sulla popolazione, organizzata nei drive-in allestiti in circa trenta città della Sicilia. I casi positivi riscontrati sono 930.

L’iniziativa, promossa dalla Regione Siciliana con le Asp e in collaborazione con Anci Sicilia e le amministrazioni locali, non si ferma: in molte delle città siciliane, infatti, i drive in resteranno operativi anche lunedì 9 novembre e prossimamente si aggiungeranno altre località.

Significativo, in particolare, il dato di Palermo dove, dall’avvio dell’esperienza all’interno della Fiera del Mediterraneo (11 giorni fa), sono stati complessivamente testati 11.326 cittadini e individuati oltre mille positivi al Covid-19. La campagna nei drive è destinata alla popolazione scolastica (personale docente, non docente, studenti e loro genitori), un target individuato dall’assessorato regionale alla Salute su suggerimento del Comitato tecnico scientifico.

Successivamente verranno selezionate altre categorie di popolazione, l’esperienza, secondo la volontà del governo Musumeci, infatti andrà avanti nelle prossime settimane. Dalla Regione sottolineano, infine, che i tamponi rapidi non vengono calcolati nel bollettino.

ORLANDO CHOC: “SI VA VERSO UNA STRAGE ANNUNCIATA”

LE PAROLE DI RAZZA

UN NUOVO PARTITO E UNA NUOVA COALIZIONE DI CENTRO?

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI