Covid in Sicilia, rialzo dei casi e di ricoverati in ospedale: il bollettino settimanale

Numeri in rialzo per quanto riguarda l’emergenza Covid in Sicilia. Sale, infatti, il numero dei nuovi casi e si registra un incremento, seppure limitato, di nuove ospedalizzazioni con ricadute sulla prevalenza di occupazione dei posti letto. L’ospedalizzazione interessa prevalentemente (81%) soggetti non vaccinati. Resta stabile la letalità.

L’incidenza cumulativa nel periodo di riferimento mostra una chiara tendenza all’incremento rispetto alle settimane precedenti con un valore di 61,68/100.000 abitanti. Il rischio più elevato, in termini di nuovi casi su popolazione residente, si registra nella provincia di Catania (105,5 nuovi casi su 100.000 abitanti), Messina (98,6) e Siracusa (86,7).

In Sicilia i vaccinati con prima dose si attestano all’81,31 per cento del target regionale, gli immunizzati sono al 78,44 per cento. Le terze dosi finora somministrate sono 105.568 (pari all’1.54 % delle somministrazioni complessive). Nella settimana in esame (4-10 novembre) si evidenzia un significativo aumento delle prime dosi, che ha interessato tutte le fasce di età, rispetto alla settimana precedente (28 ottobre-3 novembre) pari al 32,73 per cento, con un’inversione di tendenza rispetto ai 15 giorni precedenti.

Nonostante i livelli d’incidenza si mantengano ancora contenuti, anche alla luce della progressiva crescita della copertura vaccinale, è attenzionata la chiara tendenza al rialzo.

COVID IN ITALIA, GIMBE AVVERTE: “CASI A +37% IN 7 GIORNI. E IN 3 SETTIMANE PRIME DOSI CROLLATE”

MALTEMPO: ALLAGAMENTI NEL TRAPANESE, CROLLI E CASE SGOMBERATE NELL’AGRIGENTINO

SINDACI SICILIANI PRONTI A DIMISSIONI DI MASSA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI