Covid in Sicilia, segnali di miglioramento ma tanti over 50 senza vaccino: lo studio Gimbe

Segnali di miglioramento per quanto riguarda la situazione del Covid in Sicilia. Il report della fondazione Gimbe indica che nella settimana 8-14 settembre si registra una performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100 mila abitanti (523) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-25,8%) rispetto alla settimana precedente.

Sono ancora sopra soglia di saturazione i posti letto in area medica e in terapia intensiva occupati da pazienti Covid ma negli ultimi giorni ci sono numeri in calo. In ospedale ci sono quasi esclusivamente persone non vaccinate e in Sicilia la percentuale di over 50 che ancora non ha ricevuto una dose di vaccino è tra le più alte in Italia (il 16,8%, peggio solo la Calabria).

La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 60,8% (media Italia 68%) a cui aggiungere un ulteriore 6,6% (media Italia 6,1%) solo con prima dose; la popolazione over 50 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 16,8% (media Italia 11,1%); la popolazione 12-19 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 41,3% (media Italia 33,7%);

Questi i nuovi casi dell’ultima settimana suddivisi per provincia: Siracusa 178, Messina 168, Catania 129, Ragusa 124, Trapani 110, Enna 106, Palermo 97, Caltanissetta 66, Agrigento 59.

INCIDENTE SULLA SIRACUSA – CATANIA: MUORE UN UOMO DI 49 ANNI

CORTE DEI CONTI, NOMINA DI PATRIZIA MONTEROSSO: CONDANNATI LOMBARDO E CROCETTA

VERTENZA ALMAVIVA, ORDINE DEL GIORNO DEL PD ALL’ARS

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI