Covid, la GdF sequestra 4.150 mascherine FFP2 per bambini: non erano idonee

La Guardia di Finanza di Caltanissetta, nel corso di controlli predisposti in stretto coordinamento con la Prefettura nissena, ha sequestrato 4.150 mascherine FFP2, ingannevolmente pubblicizzate come pediatriche, corredate di 4.150 confezioni recanti il marchio “CE” apposto in maniera illegittima, pronte per essere immesse sul mercato in frode al commercio, in assenza della documentazione attestante il superamento dei prescritti test di laboratorio.

Le Fiamme gialle hanno ispezionato la sede di un’attività commerciale di Caltanissetta, trovando 4.150 mascherine tipo FFP2, che “sembrerebbero prive dei requisiti previsti per l’apposizione del marchio ‘CE’ – spiegano gli investigatori -, destinate alla vendita come dispositivo di protezione pediatrico, immesse in commercio in circostanze tali da ingenerare nel consumatore la erronea convinzione di acquistare un prodotto certificato da destinare ai bambini quando invece, tali mascherine, essendo dei Dpi – Dispositivi di Protezione Individuale, sono destinati ad un pubblico di lavoratori”.

L’utilizzo di tali dispositivi da parte di bambini è in aperto contrasto con la normativa, che fa riferimento all’obbligo di progettare i Dpi in modo tale da renderli adattabili alla tipologia di chi li utilizza.

ARS, OGGI IL DIBATTITO CON MUSUMECI. ELETTI I REVISORI. LIEVE MALORE PER L’ON. SAVONA

VUOTI D’ORGANICO AL TRIBUNALE DI GELA, ARANCIO (PD) PRESENTA UN’INTERROGAZIONE ALL’ARS

TRAFFICO DI DROGA NEL CATANESE, SMANTELLATA ORGANIZZAZIONE CRIMINALE: 13 LE ORDINANZE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI