Covid, la Sicilia resta arancione insieme a 4 regioni: Speranza firma le ordinanze

Adesso c’è anche la conferma “ufficiale”: la Sicilia resterà ‘zona arancione’ almeno per un’altra settimana. É quanto deciso dal ministero della Salute dopo la consueta cabina di regia del venerdì e che precede la firma delle ordinanze da parte del ministro Roberto Speranza.

La nuova “mappa” dei colori entra in vigore da lunedì 3 maggio e prevede una sola regione rossa (la Valle d’Aosta), mentre sono in zona arancione Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna (quest’ultima dunque lascia il “rosso”). Tutte le altre regioni e province autonome sono in area gialla.

La Sicilia sperava nella “zona gialla” visti i buoni numeri degli ultimi giorni, ma l’indice Rt è ancora superiore a 1 e questo (insieme a una situazione compatibile con lo “scenario 2”) resta il vero grande ostacolo verso il passaggio da una fascia all’altra. Palermo, il territorio più colpito in Sicilia, è reduce da venti giorni di zona rossa e ha visto la sua incidenza calare ulteriormente, ma non è bastato per il passaggio dell’intera Isola in zona gialla. Con molta probabilità – se la tendenza sarà confermata – bisognerà aspettare la prossima settimana.

COVID, MARITTIMO INDIANO POSITIVO AL PORTO DI PALERMO

OMICIDIO PIO LA TORRE, CERIMONIA A PALERMO NEL 39ESIMO ANNIVERSARIO

COVID A PALERMO, IL CTO DIVENTERÀ UN COMPLESSO INFETTIVOLOGICO 

FIGLIUOLO: “VICINI A 500MILA VACCINI AL GIORNO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI