Covid, la Sicilia rischia il passaggio in “zona arancione”: i dati del monitoraggio Iss

La Sicilia potrebbe presto passare in “zona arancione”. Secondo i dati del monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità, il tasso d’occupazione dei posti per l’area medica è al 33,9% (la soglia per cambiare colore è al 30%), mentre quello per le terapie intensive è al 19,4% (soglia al 20%). Per passare in “zona arancione” deve essere superata sia la soglia per i posti occupati in area medica che in terapia intensiva; la Sicilia è molto vicina a sforare i suddetti parametri. I dati ora passano alla Cabina di Regia, che dovrà decidere il da farsi.

Sono 13 le Regioni/Province autonome classificate a rischio Alto, di cui tre a causa dell’impossibilità di valutazione; otto Regioni/Province autonome risultano classificate a rischio Moderato. Tra queste, cinque sono ad alta probabilità di progressione a rischio Alto. Quasi tutte le Regioni/Province autonome riportano almeno una singola allerta di resilienza. Dieci riportano molteplici allerte di resilienza.

Nel periodo 22 dicembre 2021- 4 gennaio 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,56 (range 1,24 – 1,8), in ulteriore aumento rispetto all’1,43 della settimana precedente e ben al di sopra della soglia epidemica. Anche l’incidenza settimanale a livello nazionale continua ad aumentare: 1.988 ogni 100 mila abitanti (07-13 gennaio) rispetto 1.669 ogni 100 mila abitanti (31 dicembre 2021 – 06 gennaio 2021).

Il tasso di occupazione in terapia intensiva, al livello nazionale, è in salita: passa dal 15,4% al 17,5%. I valori più alti si registrano nelle Marche (al 28,2% rispetto alla soglia di allerta del 15%), nella Provincia autonoma di Trento (al 27,8%) e Friuli Venezia-Giulia (al 23,4%). Per quanto riguarda invece il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale, il valore sale al 27,1% rispetto al precedente 21,6%. Le situazioni peggiori sono in Valle d’Aosta (al 53,5%), Calabria (al 38,7%) e Liguria (al 37,3%).

COVID, IN ZONA ARANCIONE ALTRI 92 COMUNI: BEN 58 SONO IN PROVINCIA DI MESSINA

MICCICHÉ: “MUSUMECI? È TROPPO INTELLIGENTE PER NON CAPIRE QUALI SIANO I SUOI PROBLEMI”

PECULATO, SEQUESTRATI BENI PER OLTRE UN MILIONE DI EURO A UN AVVOCATO DI PALERMO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI