Covid, Lupo (PD): “Musumeci si affida alla zona rossa per coprire le sue inefficienze”

“Musumeci si affida alle restrizioni previste dalla zona rossa per coprire le sue inefficienze e le sue responsabilità sulle azioni, mancate o sbagliate, per limitare i contagi”. Questa la posizione di Giuseppe Lupo, capogruppo del PD all’Ars in merito alle dichiarazioni del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci rilasciate nel corso della conferenza stampa di oggi sull’istituzione della “zona rossa” in Sicilia.

“Ci saremmo aspettati – afferma – che il presidente Musumeci in conferenza stampa annunciasse nuove e più efficaci misure di contrasto al Covid. Ci saremmo aspettati comunicazioni sul potenziamento delle Usca, sul piano dei trasporti pubblici, su un più efficace programma di vaccinazioni rivolto esclusivamente ai soggetti aventi diritto, su un’azione efficiente di screening in particolare della popolazione scolastica, sul potenziamento delle terapie intensive. Invece di tutto questo non c’è nulla, c’è solo un ‘invito alla prudenza’ rivolto ai cittadini”.

Secondo Lupo, Musumeci “si affida alla sola ricetta del ‘far rimanere le persone a casa’ e ‘chiudere le attività produttive’, sperando che nel frattempo il virus rallenti”. “La zona rossa in sé non sarà efficace per ridurre i contagi se non verrà accompagnata da misure di contrasto che il governo regionale evidentemente continua a non prendere nella giusta considerazione”.

MUSUMECI: “ZONA ROSSA UNICO RIMEDIO, SE SERVE CHIUDO LE SCUOLE”

VACCINO COVID: “POSSIBILI STOP PER GARANTIRE I RICHIAMI”

SICILIA, ZONA ROSSA CON ULTERIORI RESTRIZIONI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 15 GENNAIO 2021

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI