Covid, obiettivo zona bianca: ecco cosa cambia con le nuove linee guida

Da lunedì 30 maggio in Italia ci saranno le prime tre regioni in zona bianca, ma ormai anche per le altre è conto alla rovescia per raggiungere il livello più basso di restrizioni, che permetterà anche di anticipare le riaperture di svariate attività commerciali (confermata dall’1 giugno – ad esempio – la possibilità di pranzare al ristorante al chiuso).

Le nuove linee guida delle Regioni inoltre intensificano il processo di riapertura in alcuni ambiti: in zona bianca sarà tolto infatti il limite massimo di 4 persone al tavolo nei ristoranti (ma resta il numero massimo di presenze nel locale in proporzione allo spazio disponibile) e si potrà usufruire delle docce nelle piscine termali e nei centri benessere.

Altre norme invece restano anche in zona bianca: tra queste il rispetto delle misure di distanziamento e igienizzazione, l’obbligo di mascherina anche all’aperto. Anche a fiere, convegni e congressi sarà raccomandato di rilevare la temperatura corporea. Non cambia nulla anche per le feste conseguenti a cerimonie quali matrimoni, battesimi, cresime e comunioni: sono ammesse in area bianca ma serve comunque il green pass per tutti i presenti.

SANTO STEFANO DI CAMASTRA: MADRE E FIGLIA TROVATE IMPICCATE

VACCINI, ALLA FIERA DI PALERMO FINISCE ASTRAZENECA MA DA DOMENICA SI RIPARTE

COPPIA GAY AGGREDITA IN CENTRO A PALERMO: UN FERITO

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 29 MAGGIO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI