Covid, oggi i nuovi “colori” delle Regioni. La Sicilia resterà arancione

È il giorno dei nuovi “colori” delle Regioni. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, in serata firmerà le nuove ordinanze ma ci dovrebbero essere pochi cambiamenti. La Sicilia sperava nella “zona gialla” visti i buoni numeri degli ultimi giorni, ma l’indice Rt è ancora sopra il livello di guardia: l’Isola sarà quasi certamente arancione.

L’indice Rt è ancora superiore a 1 e questo (insieme a una situazione compatibile con lo “scenario 2”) resta il vero grande ostacolo verso il passaggio da una fascia all’altra. Palermo, il territorio più colpito in Sicilia, è reduce da venti giorni di zona rossa e ha visto la sua incidenza calare ulteriormente, ma sembrerebbe non bastare per il passaggio dell’intera Isola in zona gialla. Con molta probabilità bisognerà aspettare la prossima settimana.

In zona gialla si trovano attualmente Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Marche, Piemonte, Pa Bolzano, Pa Trento, Toscana, Umbria e Veneto; in arancione ci sono Calabria, Basilicata, Sicilia e dovrebbe andare anche la Sardegna. La Valle d’Aosta, a causa dell’incidenza alta e sopra i limiti fissati, dovrebbe entrare in zona rossa mentre la Puglia, fino ad oggi arancione, è la più seria candidata a passare in fascia gialla.

COVID IN SICILIA, I DATI DEL 29 APRILE

VACCINO, IN ARRIVO 2,5 MILIONI DI DOSI IN ITALIA

COVID A PALERMO, PROROGATO IL DIVIETO DI VENDITA D’ALCOLICI DOPO LE 18

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI