Covid, Palermo rischia la zona rossa. Costa invoca una stretta sulla movida

Palermo a rischio zona rossa. Lo dicono i numeri: come riportato anche dal sindaco Leoluca Orlando nella missiva rivolta a commissario Covid e Asp, sono stati raggiunti in provincia i 214,1 positivi ogni 100 mila abitanti. Un dato in ascesa e che nel caso di Palermo – la più popolosa e di solito quella con maggiore incidenza – potrebbe avvicinarsi pericolosamente ai 250 (soglia oltre cui la zona rossa scatta in automatico).

E mentre Orlando va in pressing proprio per avere dati più analitici e scorporati comune per comune (l’ultimo report delle circoscrizioni – ad esempio – risale al 26 marzo), Costa sottolinea l’urgenza di prendere provvedimenti per arginare l’avanzare delle varianti. “Stando a quello che ci dicono i laboratori ne circolano diverse, è per questo che i casi sono in crescita. Solo le restrizioni funzionano”, afferma a Repubblica.

Costa invoca una stretta sulla movida: “Gli assembramenti all’aperto mi fanno paura perché con le temperature in aumento e l’alcol in circolo la mascherina resta in giù. Ma a farmi più paura sono le riunioni al chiuso. Le pizzerie ci confermano ordini numerosi in uno stesso indirizzo”.

MUSUMECI ALL’ARS: “DIMISSIONI? SOLO I VILI LO FANNO”

LA FINANZIARIA “PASSA” MA LA MAGGIORANZA E’ ALLO SBANDO

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’1 APRILE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DELL’1 APRILE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI