Covid: Sicilia ancora “bianca”, ma i ricoveri continuano a salire. Soglie limite a un passo

La Sicilia è ancora “bianca”, ma per pochissimo. Al momento – in base ai dati del monitoraggio settimanale e l’aggiornamento del 13 agosto effettuato da Agenas sulla pressione ospedaliera – tutte le regioni restano in zona bianca, ma nel caso della Sicilia l’appuntamento con il cambio di colore rischia di essere solo rinviato.

In base ai dati disponibili nessuna regione (dunque anche la Sicilia) è ancora oltre entrambe le soglie critiche di occupazione dei posti letto, in terapia intensiva e in area medica. Ma i ricoveri sono in progressivo aumento e in entrambi i parametri la Sicilia è ormai vicinissima alle percentuali limite: al 13 agosto, secondo i dati Agenas, la Sicilia è al 14,3% di occupazione in area medica (la soglia è il 15%) e sale al 9% di occupazione delle terapie intensive (la soglia è il 10%).

L’Isola, dunque, evita per ora le restrizioni previste dalla zona gialla, che però (a meno di clamorose inversioni di tendenza) sembra a questo punto inevitabile.

In zona gialla niente coprifuoco e niente limitazioni agli spostamenti, ma la mascherina tornerebbe obbligatoria all’aperto e i posti a tavola verrebbero limitati per i non conviventi. Inoltre le capienze per spettacoli ed eventi culturali e sportivi verrebbero ridotte a 2500 persone all’aperto e 1000 al chiuso.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 13 AGOSTO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 13 AGOSTO 2021

ZONA GIALLA, L’ALLARME DEI SINDACATI: “MOLTE DISDETTE, A RISCHIO ANCHE TANTI PRECARI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI