Covid, stop ai bollettini quotidiani: ecco perché non vengono più pubblicati

Finisce “l’era” del bollettino Covid quotidiano. Il nuovo Governo ha infatti deciso di non pubblicare più la tabella giornaliera ma di diffonderla settimanalmente.

Il bollettino sui contagi, decessi e ricoveri diventerà settimanale anche se le autorità competenti possono acquisire in qualsiasi momento le informazioni necessarie al controllo della situazione e all’adozione dei provvedimenti del caso. La decisione arriva a più di due anni di distanza dal primo bollettino e a sei mesi dalla sospensione dello stato d’emergenza.

La decisione è stata annunciata dal ministro della Salute, Orazio Schillaci, che in una nota ha sottolineato: “È opportuno avviare un progressivo ritorno alla normalità nelle attività e nei comportamenti, ispirati a criteri di responsabilità e rispetto delle norme vigenti. La diffusione del bollettino sulla situazione Covid-19 in Italia proseguirà a cadenza settimanale, ogni venerdì”.

INCIDENTE STRADALE NEL CATANESE, SCHIANTO CON LO SCOOTER: MUORE UN RAGAZZO DI 19 ANNI

VULCANO, UN SUB DI 35 ANNI HA UN MALORE E MUORE DURANTE UNA BATTUTA DI PESCA

CUFFARO: “RIFATTA LA DEMOCRAZIA CRISTIANA, ORA TOCCA AI CITTADINI COLTIVARLA E CUSTODIRLA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI