Covisian e Almaviva, i lavoratori occupano il tetto dello stabile che ospita il call center

Le lavoratrici e i lavoratori di Covisian e Almaviva, impiegati nella commessa ITA, occupano il tetto dello stabile che ospita il call center Almaviva e la Corte dei Conti, in via Cordova a Palermo.

La protesta è scattata nella mattinata di giorno 25 maggio e a salire sul tetto del palazzo sono una cinquantina di lavoratori.

“La colpevole assenza del governo italiano nella vertenza porta la protesta ad assumere contorni preoccupanti per quanto riguarda l’ordine pubblico a Palermo – dichiarano i rappresentanti dei lavoratori di Slc Cgil, Fistel Cisl Uilcom Uil e Ugl – La convocazione del tavolo di confronto al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali non può essere rinviata ulteriormente”.

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore Giovanna Marano hanno mostrato solidarietà e definito “disperato” il gesto dei lavoratori Almaviva-Covisian. “Ormai è trascorso più di un mese dalla sospensione del tavolo ministeriale e non si può più far finta di niente o perdere altro tempo.
Rivolgiamo un appello urgente al ministro del Lavoro Andrea Orlando affinché dia un segnale di attenzione e di risposta immediata alle lavoratrici e ai lavoratori Almaviva e Covisian. Bisogna garantire i livelli occupazionali, evitare che scoppino gravi tensioni sociali. La situazione, giorno dopo giorno, è sempre più drammatica”, concludono.

FOTO DI REPERTORIO

COMUNALI, LAGALLA: “CUFFARO E DELL’UTRI NON SONO ISPIRATORI DELLA MIA CANDIDATURA”

CUFFARO: “HO IL DIRITTO DI FARE POLITICA A PALERMO. COSA HO FATTO IL 23 MAGGIO? HO PREGATO…”

BLITZ ANTIMAFIA A PALERMO, “COLPO” ALLA FAMIGLIA DELLA NOCE: NOVE PERSONE ARRESTATE / NOMI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI