Crisi in Ucraina, Orlando riceve il direttore commerciale dell’aeroporto di Odessa

Per la pace, per la libertà, gloria a tutti gli amici ucraini e grazie alla città di Palermo”. E’ il messaggio scritto da Vyacheslav Chegatonyev, direttore commerciale dell’aeroporto di Odessa, sul libro d’onore della città di Palermo firmato questa mattina.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, lo ha accolto nella sede di Palazzo delle Aquile conferendogli la medaglia ufficiale della città. Vyacheslav ha invece regalato al primo cittadino la spilla ufficiale dell’aeroporto. Chegatonyev si trova a Palermo per l’evento Aci Race che si aprirà domani mattina al Teatro Massimo e che vedrà la partecipazione di 200 delegati di oltre 70 aeroporti europei.

“La presenza di Chegatonyev in rappresentanza dell’aeroporto di Odessa è molto importante – afferma Orlando -. Un aeroporto che è bersaglio, così come l’intera Ucraina, di questa assurda guerra della Russia di Putin. Palermo conferma la sua cultura dell’accoglienza e la sua solidarietà e vicinanza al popolo ucraino. Questo incontro è anche un modo per immaginare e preparare il dopo guerra quando finalmente l’Ucraina potrà tornare ad essere quello che merita di essere: un popolo che ha una straordinaria dignità nel difendere la democrazia e i propri diritti”.

“Voglio esprimere la mia gratitudine alla città di Palermo e al sindaco Orlando – dichiara Chegatonyev -. E’ passato un mese dall’inizio della guerra e purtroppo continua ancora. Non ho idea di quando finirà, la situazione per il Paese ucraino è molto difficile ma gli ucraini continueranno a combattere per difendere la propria libertà, per ottenere la pace. Ringrazio l’Italia per la grande vicinanza e solidarietà al nostro Paese e la città di Palermo per la sua grande accoglienza”, conclude.

VALVERDE (CT), GESTIVA RIFIUTI PERICOLOSI SENZA PERMESSI: SEQUESTRATA DISCARICA ABUSIVA

CASTELLAMMARE, MUORE UN 34ENNE: COLPITO DA UN MALORE PRIMA DI UNA GARA DI KART

MAFIA, SEQUESTRO DA 10 MILIONI A VINCENZO GRAZIANO: COLPITO IL PATRIMONIO DEL BOSS

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI