Csm, Antonio D’Amato (MI) e Nino Di Matteo (indipendente) sono i nuovi consiglieri

Sono Antonio D’Amato e Nino Di Matteo i nuovi consiglieri del Csm in rappresentanza dei pm dopo che si erano dimessi Luigi Spina e Antonio Lepre in seguito allo scandalo delle intercettazioni su cui indaga Perugia.

D’Amato, procuratore aggiunto di Santa Maria Capua Vetere, candidato di Magistratura Indipendente (la più coinvolta nell’inchiesta), è stato il magistrato più votato con 1.460 preferenze. Dopo di lui Nino Di Matteo, indipendente, sostituto alla Direzione nazionale antimafia, titolare delle indagini sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia: per Di Matteo 1.184 voti.

Hanno votato 6.799 magistrati

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI