Totò Cuffaro

Cuffaro punge il centrodestra: “DC non invitata”. La Lega: “No a paletti, porre rimedio”

“Il nostro è un partito umile ed educato, non va dove non è invitato“. Così Totò Cuffaro e la Democrazia Cristiana – Sicilia fanno notare il mancato invito alla riunione del centrodestra. Una situazione che invece ha spinto la Lega a lanciare un pubblico endorsement affinché anche la DC venga coinvolta nel confronto.

La Democrazia Cristiana – Sicilia rilancia sui social il breve (piccato) commento di Cuffaro: “Apprendo da una giornalista, cosa molto irrituale, che la DC non è invitata alla riunione del cdx. Amiamo la riflessione, ma non abbiamo la vocazione alla clausura. Troveremo altra compagnia con cui incontrarci”.

Altrettanto piccato è però anche il commento della Lega, affidata ad una nota congiunta firmata d aMarianna Caronia, Carmelo Pullara, Luca Sammartino, Giovanni Cafeo, l’eurodeputata Annalisa Tardino e il capogruppo al Consiglio comunale di Palermo Igor Gelarda: “Siamo stupiti dalle parole di quanti, prima ancora di dire cosa vogliono fare per Palermo e la Sicilia, cominciano a mettere paletti rispetto a coloro con cui vogliono farlo e al perimetro entro cui farlo. In questo senso leggiamo con stupore che qualcuno dei possibili alleati non sarebbe stato invitato, come la DC”.

“Siamo certi – aggiungono gli esponenti del Carroccio – si sia trattato di un disguido. Diversamente, per parte nostra non possiamo che essere in disaccordo rispetto a tale scelta, perché, come ricordato da Matteo Salvini, il nostro punto di partenza E riferimento è il centro destra insieme a tutti i partiti e movimenti che ai suoi princìpi si ispirano. Siamo certi che si porrà rimedio a questo che speriamo sia solo un disguido, confermando la scelta di un centrodestra inclusivo. Inoltre, abbiamo già detto e scritto che prima di parlare di nomi e squadre dobbiamo parlare di fatti e programmi. Saranno questi a determinare le aggregazioni per le prossime elezioni e non appunto i tentativi di creare o innalzare steccati”.

PALERMO, TROVATA UNA PIANTAGIONE DI MARIJUANA IN UNO SCANTINATO: ARRESTATO UN 56ENNE

ANTIMAFIA, FAVA: “SANITÀ PUBBLICA COME UN TERRENO DI CACCIA AL CONSENSO”

RAPINE IN VILLA E ASSALTO AI BANCOMAT, SMANTELLATA UNA BANDA: QUATTRO ARRESTI A TRAPANI

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI